AccueilSymbol and Design in Contemporary Churches

Simbolo e progetto nelle chiese contemporanee

Symbol and Design in Contemporary Churches

*  *  *

Publié le mercredi 02 septembre 2015 par Céline Guilleux

Résumé

Il terzo Seminario Internazionale si propone come un appuntamento di riflessione critica sul difficile percorso simbolico dell’architettura liturgica del XX secolo. Dopo anni di disinteresse per temi che ad esso rimandano, negli ultimi decenni il simbolo sta riscuotendo in architettura un incremento di attenzione, che segnala i cambiamenti di natura antropologica in corso, ma esige anche una matura consapevolezza delle ragioni della sua necessità avvertite da molti e degli sviluppi disciplinari che attorno ad esso e per la sua comprensione sono maturati nel corso del XX secolo. Nel contesto cattolico due possono essere ritenuti i riferimenti imprescindibili: Romano Guardini e le costituzioni dogmatiche del Concilio Vaticano II che hanno riconosciuto la rilevanza del linguaggio simbolico.

Annonce

Il Seminario intende costituire un momento di confronto e di proposta di possibili itinerari di simbolizzazione mistagogica, con riferimento alle istanze liturgiche conciliari.

Aree tematiche

I lavori del Seminario Internazionale verranno organizzati sulla base delle seguenti aree tematiche a cui dovranno fare esplicito riferimento le relazioni e i poster presentati come risposta al call for papers.

1 – Metafora, allegoria e simbolo : percorsi di architettura dal Concilio Vaticano II

La dimensione simbolica è stata spesso fraintesa in un approccio allegorico e metaforico, che ha determinato la frammentazione di esperienze progettuali, per questa ragione non riconducibile alla dinamica simbolico-rituale dell’edificio liturgico. Si invita a proporre riflessioni su ragioni e modi di una possibile attualità simbolica, eventualmente ripercorrendo un itinerario che si ritiene significativo e valido nell’architettura di chiese recenti.

2 – Forma e spazio della chiesa come componente integrante del rito. la dimensione simbolica nel rapporto tra liturgia e architettura.

La dimensione simbolica, nel rapporto tra rito e architettura, è data come acquisita nella letteratura specifica, ma non è facilmente riscontrabile nella realtà del costruito. Spesso le forme dell’architettura risultano sganciate dall’azione rituale. Si chiede di svolgere il tema individuando relazioni o integrazioni tra spazialità e rito, in casi studio significativi.

3 – Mistagogia e arti visive nel programma iconografico della chiesa contemporanea e nella progettazione di poli liturgici.

Le arti visive nelle e per le chiese sono spesso relegate a svolgere un ruolo meramente decorativo o devozionale. Si sollecita la proposta di riflessioni o casi nei quali le arti risultano invece positivamente integrate con i significati del rito.

Argomento

Sono invitati a presentare contributi al Seminario cultori e studiosi di liturgia, storia dell’architettura, storia del cristianesimo e delle discipline religiose, progettazione architettonica e urbanistica, discipline teologiche, filosofiche e scienze umane con riferimento a studi sull’architettura e sulla liturgia cattolica.

Saranno privilegiati contributi che considerano i problemi proposti alla luce di una pluralità di fonti e testimonianze, privilegiando casi-studio concreti post-conciliari che presentino assetti documentabili e consolidati.

Saranno privilegiate comunicazioni o poster che presentino gli esiti di ricerche innovative relative a casi studio documentati (tesi di laurea, tesi di dottorato, ricerche finalizzate, progetti di interesse nazionale o comunitario, bandi competitivi europei), con taglio disciplinare o multidisciplinare.

Lingua

Saranno ammessi contributi in lingua inglese o in italiano.

E’ prevista la traduzione simultanea inglese-italiano, italiano-inglese.

Modalità di partecipazione

Presentazione entro il 28 settembre 2015 di un abstract di massimo 2000 caratteri (spazi inclusi),

accompagnato da un breve curriculum vitae di massimo 500 caratteri spazi inclusi eventualmente corredato da 1 A4 con eventuali elaborati grafici o immagini. Va specificata l’area tematica per la quale si intende presentare il contributo.

Gli abstract saranno valutati dal Comitato Scientifico dell’Osservatorio, sulla base dei seguenti criteri: originalità della ricerca, innovatività del metodo rispetto alla letteratura scientifica consolidata, rilevanza del caso-studio nel quadro del dibattito critico internazionale, chiarezza nell’individuazione delle fonti e nei criteri ermeneutici adottati, estensibilità del metodo ad altri casi studio.

Comunicazione delle relazioni e dei poster ammessi al convegno e alla mostra entro il 30 ottobre 2015.

La richiesta di informazioni e l’invio del materiale necessario per partecipare al seminario deve essere inviato a:

Centro Studi per l’architettura sacra e la città – Fondazione Card.Giacomo Lercaro

Via Riva di Reno 57, 40122 Bologna

tel 051-6566287 dal Martedì al Venerdì dalle 9.30 alle 13

e-mail: osservatorio.centrostudi@fondazionelercaro.it.

Calendario

I testi integrali delle relazioni e del Power Point di presentazione (massimo 10 slide) devono essere presentati entro il 22 febbraio 2016. Le relazioni dovranno avere una lunghezza massima di 8000 caratteri spazi inclusi ed essere redatte in lingua inglese o italiana.

Saranno ammesse 10 relazioni della durata massima di 15 minuti.

I poster selezionati costituiranno una esposizione allestita nei locali della Fondazione Lercaro e visitabile per la giornata del seminario. Dovranno pervenire al Centro Studi entro e non oltre il 22 febbraio 2016 sia a mezzo corriere che presentati personalmente. I poster dovranno avere dimensione A1 ed essere presentati su supporto tipo poliplat dello spessore di 1cm, con testi e immagini libere da diritti.

Saranno pubblicati negli atti del Seminario Internazionale. Verrà fornita dalla segreteria la maschera di intestazione.

Tassa

La partecipazione al convegno in qualità di uditori è possibile previa iscrizione e pagamento di un rimborso spese di 35€ secondo le indicazioni riportate nel modulo disponibile sul sito www.centrostudi.fondazionelercaro.it. La partecipazione è gratuita per i relatori selezionati.

I relatori ammessi a presentare relazioni al Seminario saranno ospitati dalla Fondazione Lercaro e organizzeranno gli spostamenti a proprie spese (ospitalità per una persona per relazione dal pernotto del 17 alla mattina del 19 marzo comprensivo del pranzo e cena del 18 marzo). Gli autori dei poster esposti non dovranno contribuire al rimborso spese previsto per i partecipanti.

Comitato scientifico

  • Claudia MANENTI (coordinamento),
  • Maria Antonietta CRIPPA,
  • Giovanni GARDINI,
  • Andrea LONGHI,
  • don Giuseppe RUSSO.

Lieux

  • Via Riva di Reno 57
    Bologne, Italie (40122)

Dates

  • lundi 28 septembre 2015

Mots-clés

  • projet, église, symbole, Vatican, design

Contacts

  • Claudia Manenti
    courriel : osservatorio [dot] centrostudi [at] fondazionelercaro [dot] it

Source de l'information

  • Claudia Manenti
    courriel : osservatorio [dot] centrostudi [at] fondazionelercaro [dot] it

Pour citer cette annonce

« Symbol and Design in Contemporary Churches », Appel à contribution, Calenda, Publié le mercredi 02 septembre 2015, http://calenda.org/337920